In evidenza

 

Estate... Tutti in Fattoria!

Attività ricreative, sportive e naturalistiche, per bambini dai 3 agli 11 anni

 

 

 

 

 

 

 

Ceggia (Venezia)

Via Caltorta, 18

Loc. Pra’d’Arca

Scuola in Fattoria

Percorsi didattici e laboratori in fattoria per le scuole

 

 

Tra le prime nate nel nostro territorio e con una ormai lunga esperienza in questo campo, la fattoria

didattica "Pra'd'Arca" è una scuola all’aperto, per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni.
Personale educativo qualificato accompagna i ragazzi in percorsi didattici alla scoperta del

mondo agricolo e dei suoi abitanti. La nostra aula didattica rende possibile lo svolgimento delle attività

anche in caso di maltempo.

 

 

I PERCORSI DIDATTICI

Il paesaggio agrario e rurale, la casa colonica. (Durata 1 ora)
Ambienti vegetali: siepe, prato, bosco. (Durata 2 ore)

  I giochi di una volta. (Durata 1 ora)
  Bare footpath: percorso sensoriale a piedi scalzi (Durata 1 ora, solo in primavera)


 

 

LABORATORI IN LUDOFATTORIA

I cereali di diversi tipi, il mulino di ieri e di oggi, "dalla pannocchia di mais alla polenta" e "dalla spiga di grano al pane". (Durata 2 ore)
Le piante e la loro vita, un mondo di colori e forme, come funzionano e la loro utilità. (Durata 1 ora)
Creare con le piante del bosco: calchi di cortecce e foglie, creazione di finti semi volanti. (Durata 1 ora)
Gli animali e le loro tracce: che segni lasciano nel paesaggio? Possiamo identificarli? (Durata 2 ore)
L'albero amico: scopriamo il salice e ciò che ci dà, sperimentando l'arte dell'intreccio che porta ai cesti. (Durata 3 ore)
L'alimentazione: nutrirsi bene conoscendo meglio "cosa e come" mangiare, la piramide alimentare. (Durata 2 ore)

  Creare con le piante: i colori naturali (Durata 1 ora)

 

TARIFFE (anno scolastico 2017-2018)

 

I percorsi didattici e i laboratori sono per gruppi di massimo 25 bambini.
Percorsi didattici:
70€ l'ora (IVA inclusa)
Laboratori:
75€ l'ora (IVA inclusa)


Pranzo presso il punto ristoro dell’Azienda: € 6,00 per i bambini della Scuola dell'Infanzia, € 7,00 per i bambini della Scuola Primaria, € 10,00 per gli adulti (bevande e caffè esclusi).


E’ possibile pranzare al sacco nell’area pic-nic oppure, in caso di pioggia, negli spazi appositi all’interno dell’azienda. Il costo per l’utilizzo di questi servizi per chi partecipa alle nostre attività è di 2,50€ a persona. 

In alternativa ai percorsi didattici e ai laboratori, le scuole e i gruppi possono venire a
visitare l’azienda agricola senza richiedere la presenza del nostro personale. In questo caso, l’Azienda mette a disposizione gli spazi dell’area pic-nic e i servizi al costo di € 3 a persona.

 


Per informazioni e prenotazioni telefonare al 3421338236 (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00 e il sabato dalle 9.00 alle 13.00).

Contattaci

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I nostri amici asinelli...

 

... e il nostro amico montone!

Non bisogna disdegnare nulla. La felicità è una ricerca. Occorre impegnarvi l’esperienza e la propria immaginazione.

Jean Giono, L’uomo che piantava gli alberi

 

I BIOTOPI DELLA NOSTRA FATTORIA

 

Un tempo siepi e fossi caratterizzavano il paesaggio rurale delle nostre belle campagne. Oggi stanno scomparendo: i fossi sono sostituiti da canalette in cemento e le siepi vengono abbattute perché di ostacolo alla lavorazione meccanizzata dei terreni. Nella nostra azienda agricola ci siamo proposti di preservare questi ambienti naturali tradizionali.

Il fosso
I fossi sono fondamentali per l’agricoltura: quando piove permettono all’acqua di defluire dai campi e servono per irrigare i campi nel periodo estivo. Inoltre, sono la casa di tanti animali.

 

Le siepi
La siepe è un ecosistema prezioso per l’ambiente: i piccoli animali che ci vivono in stretta interdipendenza, come le api, sono ritenuti indicatori biologici dello stato ambientale di un luogo. Osservando la siepe inoltre si imparano a riconoscere i diversi tipi di piante autoctone che la compongono e i colori dei cicli naturali stagionali.

 

Il bosco Olmè di Cessalto
Vicino alla nostra fattoria sopravvive ciò che resta del bosco Olmè di Cessalto, ultima testimonianza di com’era un tempo il paesaggio della pianura padana. Questo piccolo bosco si estende per circa 27 ettari, circondato ormai da strade e zone industriali che ne minacciano la sopravvivenza.

Rimane però notevole l'importanza naturalistica di questo relitto planiziale: la ricchezza biologica che custodisce è una grande risorsa educativa e culturale.
Anche noi cerchiamo di dare il nostro piccolo contributo al ripristino del territorio adiacente: abbiamo infatti creato un'area di un ettaro di estensione adibita a boschetto per fini didattici. Sono state piantumate piante autoctone come querce, frassini, biancospini ed aceri campestri. Un piccolo bosco nella nostra fattoria, dove poter passeggiare e ascoltare il rumore degli uccelli.


Pra’d’Arca - Società Agricola Semplice

 

Loc. Pra’d’Arca—Via Caltorta, 28

30022 Ceggia (Venezia)

Email: pradarca@gmail.com

 

PERCHÉ UNA FATTORIA DIDATTICA?
Le nostre opinioni sulle ragioni di una scuola in campagna

 

- La maggior parte dei ragazzi, soprattutto se vivono in città, non hanno praticamente alcun rapporto diretto col mondo agricolo e con tutto ciò che questo mondo rappresenta: ci sono bambini che non hanno mai visto una gallina o un orto, e che magari credono che i prodotti acquistati al supermercato, come i latte e le uova, abbiano origine direttamente dalle fabbriche. Questa perdita di contatto con la realtà della produzione agricola non determina solo un limite culturale, ma è anche una pericolosa deformazione del modo di intendere l'uomo e il suo rapporto con la natura.

 

- Ristabilire il contatto con il mondo agricolo è qualcosa di più profondo e importante che capire la differenza tra oca e anatra, tra biancospino ed acero campestre. Nel mondo rurale infatti sono custodite le basi della nostra civiltà, un prezioso repertorio culturale che ci permette di guardare la storia in un modo più diretto, attraverso le tradizioni, le feste popolari, i modi di dire dialettali. Il contatto con le proprie radici è fondamentale per formare quell'impronta, quel sedimento culturale che diventerà sempre più importante per costruire l'identità dei futuri cittadini del mondo.

 

- L'urbanesimo e l'industrializzazione hanno allentato il rapporto delle persone con il concetto di ciclo stagionale di morte e rinascita, concetto che fin dai tempi più remoti ha scandito il ritmo della vita umana e ha dato origine a miti e tradizioni antichissime, che fanno parte della nostra cultura collettiva.
Recuperare il senso delle stagioni, della maturazione dei frutti e delle piante significa anche saper riconoscere la qualità degli alimenti naturali ed è il primo passo per diventare
consumatori responsabili di fronte ai messaggi pubblicitari. E' il primo passo anche verso un'alimentazione corretta, basata sul consumo di cibi sani e prodotti in modo naturale.

- L'educazione ambientale può risvegliare la sensibilità delle persone alla necessità di uno
sviluppo sostenibile, nell'ottica di un giusto equilibrio tra rispetto della natura e consumi energetici.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ospitalità

Ristoro

Territorio

Itinerari

Ludofattoria

“L’Oca Pazza”

Dove siamo

Contattaci

La Beccheria

In Campagna